Il nuovo network

Molti tra i sardi emigrati hanno raggiunto importanti posizioni di responsabilità in imprese ed istituzioni, in Italia ed all’estero. Il progetto intende attivarli a partire da una riscontrata volontà da parte di molti di essi di “restituire” esperienze, professionalità ed opportunità di sviluppo per la Sardegna.

Da queste constatazioni nasce il nuovo network che attraverso una ricognizione puntuale di competenze e ambiti di competenza e responsabilità consentirà di sviluppare un importante supporto per il tessuto socio economico della Sardegna.

Sardinia Everywhere:

una nuova visione di Sardegna

racchiusa in due parole

  • perché dove ci sono i sardi c’è anche una parte del cuore della Sardegna;
  • perché le energie sarde nel mondo sono fari fondamentali per comprendere dove e come la Sardegna può svilupparsi in modo sostenibile e solidale;
  • perché le risorse più importanti di cui abbiamo necessità sono la propensione all’innovazione e la capacità di mettersi in gioco che certamente ai sardi nel mondo non mancano;
  • perché l’esperienza all’estero dei giovani deve essere compresa come un passaggio di crescita umana e professionale fondamentale; si va, si fa esperienza e se ci sono le condizioni si torna più forti, più preparati, più consapevoli, più capaci di offrire il proprio contributo per la crescita del benessere della Sardegna.

Ciò che abbiamo già fatto e ciò che faremo

Nell’area pilota di Londra si sono svolti quattro incontri: i primi due volti all’individuazione di un primo nucleo di “ambasciatori” (giovani sardi residenti a Londra da diversi anni e bene inseriti nel mondo del lavoro); il terzo svolto nella forma di un laboratorio di progettazione partecipata secondo l’approccio OST ha visto la partecipazione di 76 giovani sardi, per la durata di una intera giornata di lavoro. Nel quarto si è costituita l’associazione dei sardi a Londra.

È stata attivata un’articolata campagna di comunicazione, attraverso Facebook, Twitter, Instagram; è stata attivata una piattaforma di collaborazione su Google Drive; una chat WhatsApp per il coordinamento rapido delle attività con gli ambasciatori; è stato attivato un profilo di gruppo “Network Sardinia Everywhere” su LinkedIn, specificatamente indirizzato verso giovani professionisti per la loro attivazione nell’ambito di percorsi di internazionalizzazione e promozione del sistema economico e culturale della Sardegna.

I primi traguardi raggiunti hanno confermato le ipotesi progettuali, con particolare riferimento all’auspicata disponibilità dei giovani emigranti ad essere coinvolti all’interno di percorsi di chiara attivazione delle loro competenze ed esperienze.Un positivo riscontro alla partecipazione è emerso anche dai circoli di Sofia, Berlino e Barcellona, attraverso i quali si intende disseminare l’approccio innovativo sperimentato su Londra.

Il progetto nasce in seno alla Consulta Regionale dell’Emigrazione all’interno dell’Assessorato del Lavoro della RAS (Piano Annuale dell’Emigrazione 2016 e 2017).
Sardinia Everywhere è stato avviato con un primo orizzonte triennale di attività ed è supportato dalle principali organizzazioni per la tutela dell’emigrazione: Federazione dei Circoli Sardi in Svizzera, FASI e FAES.